Tarocchi

I migliori tarocchi da comprare

I migliori tarocchi da comprare

Non è detto che i tarocchi debbano essere per forza regalati per funzionare, anzi. Molto spesso, una scelta personale, o meglio ancora personalizzata, se si è più esperti, può rivelarsi l’opzione migliore. Oggi, dopo aver scardinato pregiudizi e stereotipi, si possono trovare mazzi di carte divinatorie anche nelle librerie o più facilmente online. Ma quali sono i migliori tarocchi da comprare?

Il consiglio generale è sempre quello di farsi guidare dall’istinto e di scegliere il mazzo che più vi attira. Attenzione, però, a non affidarsi solamente al gusto estetico. Se vi siete appena avvicinati al mondo della cartomanzia, sarebbe meglio preferire un mazzo più classico, in modo da imparare le basi della simbologia e della numerologia degli arcani.

I migliori tarocchi da comprare per i principianti sono quelli a “impatto immediato”, ovvero quelli che contengono gli arcani più semplici da interpretare secondo una lettura tradizionale e che subito, anche senza avere conoscenze approfondite, riescono a trasmettervi il messaggio intrinseco all’oracolo.

Per andare sul sicuro, quindi, è meglio indirizzarsi verso un mazzo classico, già largamente usato e conosciuto. Dovete sapere, infatti, che nel processo di creazione dei tarocchi più moderni, spesso e volentieri si perde il messaggio originale delle carte, per dare spazio a uno stile più innovativo sia dal punto di vista grafico che spirituale.

Sappiate, inoltre, che se per i tarocchi classici troverete sempre guide, libri, corsi e informazioni sulle interpretazioni delle stese, per i mazzi più recenti non avrete accesso a una così vasta rete di risorse.

La lista dei migliori tarocchi da comprare

Vediamo, dunque, quali sono le scelte più indicate per il vostro primo ingresso in questo settore.

I tarocchi Rider-Waite

I famosissimi tarocchi Rider-Waite sono tra i più utilizzati e apprezzati al mondo, sia dai principianti che dai cartomanti più esperti. È il primo mazzo in cui sono state illustrate tutte e 78 le carte, e non soltanto le carte di ogni seme o i 22 arcani maggiori. Fu proprio questo a renderli di facile interpretazione: la carica simbolica di ogni carta è così intensa che il significato dei tarocchi è pressoché lampante.

I tarocchi di Marsiglia

I tarocchi di Marsiglia ricostruiti da Philippe Camoin e Alexandre Jodorowsky contengono una struttura di codici cifrati sconosciuta ai mazzi divinatori precedenti. Partendo dalle matrici originali di stampa, infatti, i due riuscirono a conferire significati ancora più importanti alle carte, sviluppando i concetti esoterici e filosofici già in esse contenuti. Si tratta di una delle più grandi sintesi del magismo occidentale, che attinge al misticismo cristiano, all’alchimia, alla Qabbalah e alle filosofie orientali.

Assieme ai tarocchi, sempre su Amazon, è possibile acquistare anche il libro di approfondimento alla lettura degli arcani.

I tarocchi d’oro Visconti Sforza

Risalenti al XV secolo, i tarocchi d’oro Visconti-Sforza sono i tarocchi meglio conservati del Rinascimento e rappresentano una piccola opera d’arte di quel periodo. Furono commissionati a importanti artisti dell’epoca dalle famiglie Visconti e Sforza, come si può evincere dai motti e dagli emblemi raffigurati rispettivamente sugli arcani minori e maggiori. Sono proprio questi i tarocchi che, seppur nati come carte da gioco, hanno dato origine ai mazzi classici e in particolare ai tarocchi marsigliesi.

Attenzione, però, per quanto belle, ricche e dettagliate siano le lame, il mazzo è privo di numerazione per tutti gli arcani.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.